Focaccia

Dorata, tiepida, con le fossette che sanno di mare: a Rapallo è una vera passione!

Si potrebbe descrivere come un pane sottile e gustoso, ma l’unico modo per conoscere la focaccia, o meglio fugassa, è assaggiarla. 

Citata per la prima volta a Genova in un contratto del 1229, ancora oggi è protagonista a Rapallo da mattino a sera: a colazione inzuppandola nel cappuccino, a merenda a scuola, come cibo da passeggio o in tavola a sostituire il pane, fino ad arrivare all’aperitivo serale. Si trova anche nella variante con le cipolle, la salvia, le olive o i pomodori a rondelle, ma non chiamatela mai pizza bianca!

Curiosità: Generalmente non si compra a peso. Un toccu, una slerfa e una striscia sono le unità di misura con cui vi venderanno la focaccia!

Ti potrebbero interessare

Pansoti in salsa di noce

Tortello di Montepegli

Ripieni