Gabriela Mistral

 “Sono stata vagabonda e comincio a diventare sedentaria. Sono felice in questa terra […]”

Queste sono le parole pronunciate nel 1952 da Gabriela Mistral, durante il periodo in cui visse nella villetta bianca alle porte di San Michele di Pagana. La poetessa femminista cilena, primo esponente latinoamericano insignito del Premio Nobel per la letteratura nel 1945, fu anche un’insegnante, pedagoga e riformista, certa che l’istruzione fosse l’unico mezzo di emancipazione dalla povertà e dai soprusi. Viaggiò instancabilmente, ricoprendo vari incarichi diplomatici per il suo paese. Oltre alle sue poesie, restano allegre filastrocche che i bambini di lingua spagnola imparano ancora oggi.

Curiosità: Durante il soggiorno a Rapallo, tra gli intellettuali che le fecero visita, ci fu anche Ernest Hemingway.

Ti potrebbero interessare

Eugenio Montale

Sigmund Freud

Ernest Hemingway